Questo sito si avvale di cookie tecnici, di cookie analitici e di altri cookie, anche di terze parti, necessari per il funzionamento, per interagire con social network e per usufruire di servizi offerti dal sito. Chiudendo questo banner o accedendo a un'altra pagina del sito acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Per saperne di piu'

Approvo

Ultimi post

  • Servizio momentaneamente non disponibile. Leggi i post qui.

Da venerdì 21 giugno a domenica 21 luglio 2024 la Casa della Confraternita (salita al Castello di Udine) ospita la mostra Qualsiasi felicità. Storie piccole, storie nascoste organizzata dal Circolo Culturale Gradisc'Arte di Gradisca d'Isonzo in collaborazione con il Comune e i Civici Musei di Udine.

La mostra presenta opere create dall'artista udinese Simona Fedele.

 

«Dio mio! Un intero minuto di felicità! E' forse poco, sia pure in tutta la vita di un uomo?»

Fëdor Dostoevskij, Le notti bianche

Troppo presi da una vita che spesso non abbiamo voluto, o non ci appartiene più.

Troppo distanti, distratti, costretti nei nostri pensieri, nelle nostre urgenze, nei nostri vorticanti bisogni, da dimenticarci che là fuori il mondo è poesia.

Un gesto, un segno, un sorriso significante, che sappiamo riconoscere, o ci torna alla mente, per scoprire che la felicità è una scintilla, è viva, è lì, in mezzo alle cose, nelle ombre, nei silenzi, nelle pieghe di uno sguardo che si cela, nel senso di solitudine, nel cielo che cambia e non torna mai uguale. Solo attraverso di essa, quella felicità piccolina, quella che non ti aspetti, possiamo dire di avere veramente vissuto.

Un intero minuto di felicità! E' forse poco?

 

Ingresso libero

 

Orari:

Venerdì 16-18

Sabato 10-13 e 14-18

Domenica 10-13

Aperture straordinarie su appuntamento

 

Info +39 3911258381 e simonafedele.gel[at]gmail.com 

 

 

 

145x1195cm Eleonora di Toledo n1 730

 

 

In previsione del nuovo allestimento partecipativo del Museo del Risorgimento di Udine, i Civici Musei di Udine e l'Università degli Studi di Udine hanno organizzato il ciclo di incontri Cantiere Risorgimento.

Durantei dialoghi, rivolti a tutti, alcuni studiosi provenienti da università e musei di tutta Italia presenteranno alcuni interessanti oggetti legati alle vicende politiche e personali delle donne e degli uomini del Risorgimento

Ecco i prossimi appuntamenti:

 

giovedì 19 settembre 2024 ore 18:00

Uno sguardo di genere sui cimeli patriottici

Sala Gusmani – Palazzo Antonini Cernazai (via Tarcisio Petracco 8 Udine) – piano terra

prof.ssa Silvia Cavicchioli (Università di Torino – Museo Nazionale del Risorgimento), dott.ssa Elisa Baccini (Università di Udine)

giovedì 10 ottobre 2024 ore 18:00

Voci del Risorgimento: Ippolito Nievo

Casa della Contadinanza - Piazzale Patria del Friuli (Piazzale Castello Udine) - primo piano

prof.ssa Silvia Contarini (Università di Udine), introduce prof.ssa Laura Casella (Università di Udine)

La partecipazione agli incontri è gratuita e consentita fino al raggiungimento della capienza massima.

 
 
Cantiere Risorgimento A3

Il Museo del Risorgimento (Castello di Udine) organizza per i visitatori di ogni età una serie di visite guidate gratuite a tema alle sue collezioni:

sabato 21 settembre 2024 10:30 (durata 1 ora) Gustav Frygiesi (1835-1870), Bismarck e l’Insurrezione del Friuli nel 1864 a cura di Carlo Rosario Porcella

domenica 29 settembre 2024 10:30 (durata 1 ora) I nove di Porta San Paolo a cura di Carlo Rosario Porcella

domenica 13 ottobre 2024 10:30 (durata 1 ora) L’assedio del forte di Osoppo nel 1848 a cura di Ugo Falcone

domenica 27 ottobre 2024 10:30 (durata 1 ora) Quintino Sella, Regio Commissario Straordinario per il Friuli nel 1866 a cura di Ugo Falcone

giovedì 7 novembre 2024 17:30 (durata 1 ora) Storia della Massoneria in Friuli a cura di Carlo Rosario Porcella

sabato 30 novembre 2024 10:30 (durata 1 ora) Da Giusto Muratti a Romeo Battistig: Udine e i territori ‘irredenti’ a cura di Carlo Rosario Porcella

domenica 1 dicembre 2024 10:30 (durata 1 ora) Leonardo Andervolti (1805-1867) tra artiglieria e guerra aerea a cura di Carlo Rosario Porcella.

Le visite avranno inizio dall’atrio del Castello di Udine.

La partecipazione alle visite è gratuita ed è consentita, previo acquisto del biglietto d'ingresso ai Musei del Castello di Udine, fino al raggiungimento della capienza massima.

La prenotazione, gratuita, è obbligatoria, tramite e-mail biglietterie.civicimusei[at]comune.udine.it o chiamando il numero +39 0432 1272591 della biglietteria del Castello.

Tramite una dettagliata ricerca archivistica i conservatori dei Civici Musei di Udine hanno ricostruito la provenienza della carrozza funebre, appartenente al Comune di Udine dal 1931, conservata nei depositi del Museo Etnografico del Friuli.

Sembra che si tratti della stessa carrozza che, il 2 luglio 1914, trasportò la salma dell’arciduca Francesco Ferdinando d’Asburgo nello storico omaggio che la città di Trieste rese all’erede al trono austro-ungarico nei concitati giorni che portarono tutta la regione e l’intera Europa dall'attentato di Sarajevo al baratro della Prima Guerra Mondiale.

La Dirigenza dei Civici Musei di Udine si auspica che la carrozza possa essere presto restaurata con il contributo di alcuni mecenati.

Archivio