Questo sito si avvale di cookie tecnici, di cookie analitici e di altri cookie, anche di terze parti, necessari per il funzionamento, per interagire con social network e per usufruire di servizi offerti dal sito. Chiudendo questo banner o accedendo a un'altra pagina del sito acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Per saperne di piu'

Approvo

Ultimi post

  • Se non avete ancora visitato la mostra “Valcellina Collection” vi ricordiamo che domenica 1 settembre sarà l’ultimo giorno di apertura della rassegna. Se vi piace l'arte contemporanea e vi incuriosisce la fusione arte/tessile, questa mostra ne è una bellisssima rappresentazione!
    Leggi tutto

  • “Medusa” di Galileo Chini è un'opera del 1906 che trovate a Casa Cavazzini. L'artista rappresenta la mitica creatura in tutta la sua mostruosità, a partire dal volto incorniciato da un groviglio di serpenti e dalle ali dispiegate che sostengono il capo sospeso in volo.
    Leggi tutto

  • L’ACQUA. SEGUIAMO IL SUO PERCORSO. Un itinerario per grandi e piccoli focalizzato sulle ampie valenze che ruotano intorno all’acqua. Acqua come risorsa; acqua fonte di sostentamento, acqua bene per l’uomo e le sue attività. Ma acqua anche nei suoi significati sacri e simbolici. L’appuntamento è per mercoledì 28 agosto alle ore 15 al Museo Etnografico del Friuli (ingresso libero).
    Leggi tutto

  • BUON FERRAGOSTO A TUTTI! Ferragosto era un’antica festa della Roma imperiale. Fu infatti istituita dall'imperatore Augusto nel 18 a.C. e traeva origine dalla tradizione dei Consualia, feste che celebravano la fine dei lavori agricoli, dedicate a Conso, dio della terra e della fertilità. Ma il 15 agosto si celebra anche l’Assunzione di Maria, una delle più antiche feste mariane. Questa Assunta, olio su Tela di Nicola Grassi (1862 – 1748) è esposta alla Galleria d’Arte Antica di Udine. L’opera era conservata nella Chiesa Maria Maddalena dei Filippini, demolita nei primi anni del Novecento.
    Leggi tutto

  • Il Museo Etnografico del Friuli conserva una importante raccolta di sculture lignee di circa 70 pezzi. Oggi potete ammirare alcune di queste opere ristrutturate nella sala ad esse dedicata.
    Leggi tutto

Le conferenze su “Un tempo… sui banchi di scuola”

Il Museo Etnografico del Friuli nell’ambito della mostra Un tempo… sui banchi di scuola, che propone documenti, immagini e oggetti delle Scuole Elementari Comunali di Udine nel periodo tra il 1866 e il 1939, organizza tre conferenze per illustrare il panorama scolastico di quel periodo.

Gli incontri sono ad ingresso gratuito e sarà possibile anche visitare la mostra; considerato il numero limitato di posti è consigliabile la prenotazione contattando l’Associazione AntrhropoiXXI al numero 33551067518 o tramite posta elettronica all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
La mostra sarà visitabile fino al 28 ottobre
Orari di apertura e biglietti

GLI APPUNTAMENTI

Venerdì 21 settembre  - ore 16.30
Gaetano Vinciguerra
Lo studio della cultura regionale e l'uso della lingua friulana nella scuola elementare udinese del secolo scorso.
La conferenza prenderà in esame la questione del rapporto della lingua italiana e dei dialetti nell’ambito scolastico e, a partire dalle posizioni di Manzoni e Ascoli, presenterà le prime esperienze dell’insegnamento dell’italiano a partire dai dialetti culminate con la Riforma Gentile che introdusse lo studio della cultura locale e il metodo didattico “dal dialetto all’italiano”.

Venerdì 12 ottobre  - ore 16.30
Veronica Civino
Lo studio della  storia locale e la sua didattica nella scuola primaria.
Verrà considerata l'importanza dello studio della storia locale in ambito scolastico, associata alla presentazione di una buona pratica proposta in una scuola primaria udinese

Venerdì 19 ottobre  - ore 16.30
Veronica Civino
Gli insegnamenti artistici tra ieri e oggi nella pratica primaria scolastica.
Verranno presi in esame i programmi scolastici del 1923, nati dalla riforma Gentile, nei quali veniva conferita particolare importanza al disegno, alla bella scrittura, al canto, alla recitazione; insegnamenti artistici che valorizzavano la spontaneità del fanciullo e lo avvicinavano all'arte. La comparazione con le Indicazioni Nazionali del 2012 permetterà di comprendere l'evolversi di questi insegnamenti e l'importanza che tutt'oggi rivestono in ambito scolastico.

Si ricorda inoltre che, sempre tramite l’associazione, è possibile prenotare visite guidate per le scuole o gruppi.

 

 

 

       

 

Bando a tema della Fondazione Friuli “Restauro Beni Artistici 2017”

Presentazione pubblica dei restauri, giovedì 14 giugno 2018 ore 17.00 presso il Museo Etnografico del Friuli

Location da vivere

Spazi ricchi di storia, funzionali e versatili. I CIVICI MUSEI DI UDINE sono la location adatta ad accogliere eventi di vario tipo, perfetti per soddisfare ogni tipo di esigenza.

PRENOTA IL TUO SPAZIO