Questo sito si avvale di cookie tecnici, di cookie analitici e di altri cookie, anche di terze parti, necessari per il funzionamento, per interagire con social network e per usufruire di servizi offerti dal sito. Chiudendo questo banner o accedendo a un'altra pagina del sito acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Per saperne di piu'

Approvo

Ultimi post

  • Lo scoppio di Sant'Osvaldo Venerdì 23 novembre alle 16, al Museo #Etnografico del Friuli, il maestro Gaetano Vinciguerra terrà la conferenza dal titolo "Lo scoppio di Sant'Osvaldo, 27 agosto 1917: che cosa accadde e perché". Quel 27 agosto esplose, nella frazione di Sant'Osvaldo, uno dei più grossi depositi di munizioni della Seconda Armata che distrusse la borgata e la stessa città di Udine, gravemente danneggiata, subì l’evacuazione forzata. La conferenza affronta l'evento ricostruendolo in ogni dettaglio, compresi i nomi delle vittime finora ignorati, attraverso le testimonianze dei sopravvissuti, dei soccorritori, i diari dei maggiori protagonisti, la stampa dell’epoca, documenti archivistici e altre fonti inedite. Sará l'occasione per appronfondire uno dei temi della mostra "Una città dentro la guerra. Udine 1914 - 1918" che rimarrà visitabile fino al 28 febbraio 2019. L'ingresso alla conferenza è libero fino ad esaurimento dei posti.
    Leggi tutto

  • Armando Pizzinato è una delle figure più intense del nostro ‘900: esponente di spicco dell’arte regionale, caratterizza le sue opere per una libertà di espressione a cui non volle mai rinunciare; ottiene premi e riconoscimenti nazionali e internazionali, ma mantiene sempre un saldo rapporto con il suo territorio d'origine; nelle sue opere grafiche utilizza tutte le tecniche conosciute. Ora La Triennale Europea dell’Incisione presenta al pubblico le opere del Maestro, accolte negli spazi di Casa Cavazzini, con la mostra 'Armando Pizzinato 1910-2004. La grafica.' Nelle immagini, le opere: Uomo che beve (1958) e Pittore e modella (1942)
    Leggi tutto

  • Un breve video del momento di un recupero nell'esercitazione della Protezione Civile al Museo #Archeologico di Udine
    Leggi tutto

  • Stamane al nostro Museo #Archeologico 51 volontari di protezione civile si son presi cura dei nostri reperti e opere artistiche in una esercitazione sulla movimentazione, l’imballaggio, il trasporto di reperti e la gestione dei depositi temporanei in caso di emergenza. Con la nostra Conservatrice del Museo Archeologico e il personale tecnico-scientifico della Soprintendenza (che ha coordinato le attività), sono stati simulati quattro diversi scenari che hanno coinvolto sia i depositi che l’esposizione permanente del Museo. Anfore antiche, vasi, monili, materiale lapideo e persino oggetti dello studio di Luigi Pio Tessitori sono stati movimentati, in parte imballati, e trasferiti in aree sicure del Museo, simulando un’emergenza. Proponiamo qui qualche immagine della giornata.
    Leggi tutto

  • ALLIEVI&MAESTRI: ECCO LE OPERE PREMIATE PER LA RASSEGNA DEDICATA A ISABELLA DEGANIS Delle 78 opere selezionate dalla rassegna Libro d'Artista “Come un racconto”, sono state scelte 9 opere provenienti dalle Università di Madrid e Barcellona, dall’Accademia delle Belle Arti di Bologna, dall’Atelier Manolibera di Carpi, dai Licei Artistici di Cortina d'Ampezzo e di Udine (con il nostro Liceo Sello)! Due menzioni speciali ex aequo e 4 segnalazioni per la Sezione ARTISTI 18-35 anni; una menzione speciale e due segnalazioni per la sezione Studenti. L'esposizione “Come un racconto” continua al Museo Etnografico del Friuli e potrete ancora visitarla fino al 2 dicembre 2018
    Leggi tutto

Gallerie del progetto di Palazzo Morpurgo - Bello saperlo Coordinata C 70 - Progetto di Tullia Tul e Gastone Zanello, 1967 Mercato ortofrutticolo a Trieste - Progetto di Marcello D’Olivo, 1951 Villaggio Pineland - Progetto di Marcello D’Olivo,  1963 Casa per Quinto D'Aronco - Raimondo D’Aronco, 1911 Colonia elioterapica a Lignano - Pietro Zanini, 1935-1939

Gallerie del progetto di Palazzo Morpurgo

Bello saperlo

Coordinata C 70

Progetto di Tullia Tul e Gastone Zanello, 1967

Mercato ortofrutticolo a Trieste

Progetto di Marcello D’Olivo, 1951

Villaggio Pineland

Progetto di Marcello D’Olivo,  1963

Casa per Quinto D'Aronco

Raimondo D’Aronco, 1911

Colonia elioterapica a Lignano

Pietro Zanini, 1935-1939

Gallerie del progetto di Palazzo Morpurgo

Le Gallerie del Progetto trovano sede dal 2003 presso il settecentesco Palazzo Valvason Morpurgo ubicato nel centro storico della città. Si tratta di uno spazio espositivo per mostre temporanee e sede degli archivi di architettura e design dove sono conservati circa ventimila disegni, plastici, fotografie e diapositive storiche. Tra i fondi conservati vi sono quelli molto importanti degli architetti D'Aronco, Zanini e D'Olivo donati al Comune di Udine.

Gli archivi sono consultabili su appuntamento e i materiali vengono inoltre utilizzati per l'allestimento di mostre tematiche temporanee all'interno del museo o in altre sedi.


La sede - Palazzo Valvason Morpurgo

Palazzo Valvason Morpurgo è un prestigioso edificio settecentesco, formatosi in seguito all’accorpamento di più residenze, nella centrale via Savorgnana.

Attorno al 1705 la famiglia Sarmede rinnovò totalmente il complesso portandolo alle forme attuali: alla facciata venne dato un aspetto omogeneo ed elegante, il corpo di fabbrica familiare venne unito a quello che si allungava verso il cortile e quest’ultimo venne chiuso con un loggiato–belvedere dominato da sculture raffiguranti le Stagioni.

Agli inizi dell’Ottocento i conti Valvason fecero decorare lo scalone, il salone e le sale del piano nobile da Giambattista Canal e Giuseppe Borsato con un bellissimo ciclo di affreschi di gusto neoclassico, mentre a cavallo tra Ottocento e Novecento i baroni Morpurgo apportarono nuove modifiche interne dettate dalle mutate esigenze abitative e abbellirono la fontana del giardino con un’elegante statua in pietra raffigurante una Ninfa di gusto neoclassico, eseguita alla fine dell’Ottocento dallo scultore udinese Leonardo Liso.

Il palazzo fu donato al Comune di Udine nel 1969 con lascito testamentario di Enrico Morpurgo con lo scopo di farne una sede museale.


Collezioni

01.ARCHIVIO PROGETTI - ARCHITETTURA

sala 01 - archivio progetti design

Le Gallerie del Progetto hanno come obiettivo la salvaguardia e la valorizzazione degli archivi che hanno documentato l'attività di architetti friulani attivi nel corso del ‘900 e raccoglie disegni originali, fotografie e plastici, a partire dalla personalità di Raimondo D'Aronco fino all'ultima generazione di professionisti, che annovera i nomi di Marcello D'Olivo, Angelo Masieri e Ottorino Aloiso in una straordinaria sequenza di opere architettoniche sparse in tutto il mondo.

Archivi consultabili su appuntamento
  • Archivio Raimondo D’Aronco
  • Archivio Giovanni Battista Comencini
  • Archivio Ottorino Aloisio
  • Archivio Pietro Zanini
  • Archivio Mariano Pittana
  • Archivio Marcello D’Olivo
  • Archivio Angelo Masieri
  • Fondo Pierluigi Grandinetti
  • Archivio Giovanni Santi
Archivi al momento non consultabili
  • Archivio Paolo Pascolo
  • Archivio Claudio Puppini
  • Fondo Vittorio Fattori
  • Archivio Umberto del Missier Archivio Treu
Info generali

Gallerie del Progetto Palazzo Valvason Morpurgo
via Savorgnana 12
Tel. 0432 1273719-3742
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Collezioni

02.ARCHIVIO PROGETTI - DESIGN

sala 02 - archivio progetti design

Le Gallerie del Progetto conservano l’archivio della collezione Rendering della Eletrolux Zanussi S. p. A. Si tratta di 107 disegni eseguiti tra il 1959 e il 1996 di elettrodomestici progettati e disegnati da Gastone Zanello, Bruno Fracarossi, Tullia Tul, Marco Pasianotto, Claudio Paschini e Roberto Pezzetta.

Archivi consultabili su appuntamento
  • Archivio Electrolux Zanussi
Info generali

Gallerie del Progetto Palazzo Valvason Morpurgo
via Savorgnana 12
Tel. 0432 1273719-3742
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Location da vivere

Spazi ricchi di storia, funzionali e versatili. I CIVICI MUSEI DI UDINE sono la location adatta ad accogliere eventi di vario tipo, perfetti per soddisfare ogni tipo di esigenza.

PRENOTA IL TUO SPAZIO