Questo sito si avvale di cookie tecnici, di cookie analitici e di altri cookie, anche di terze parti, necessari per il funzionamento, per interagire con social network e per usufruire di servizi offerti dal sito. Chiudendo questo banner o accedendo a un'altra pagina del sito acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Per saperne di piu'

Approvo

Ultimi post

  • Se non avete ancora visitato la mostra “Valcellina Collection” vi ricordiamo che domenica 1 settembre sarà l’ultimo giorno di apertura della rassegna. Se vi piace l'arte contemporanea e vi incuriosisce la fusione arte/tessile, questa mostra ne è una bellisssima rappresentazione!
    Leggi tutto

  • “Medusa” di Galileo Chini è un'opera del 1906 che trovate a Casa Cavazzini. L'artista rappresenta la mitica creatura in tutta la sua mostruosità, a partire dal volto incorniciato da un groviglio di serpenti e dalle ali dispiegate che sostengono il capo sospeso in volo.
    Leggi tutto

  • L’ACQUA. SEGUIAMO IL SUO PERCORSO. Un itinerario per grandi e piccoli focalizzato sulle ampie valenze che ruotano intorno all’acqua. Acqua come risorsa; acqua fonte di sostentamento, acqua bene per l’uomo e le sue attività. Ma acqua anche nei suoi significati sacri e simbolici. L’appuntamento è per mercoledì 28 agosto alle ore 15 al Museo Etnografico del Friuli (ingresso libero).
    Leggi tutto

  • BUON FERRAGOSTO A TUTTI! Ferragosto era un’antica festa della Roma imperiale. Fu infatti istituita dall'imperatore Augusto nel 18 a.C. e traeva origine dalla tradizione dei Consualia, feste che celebravano la fine dei lavori agricoli, dedicate a Conso, dio della terra e della fertilità. Ma il 15 agosto si celebra anche l’Assunzione di Maria, una delle più antiche feste mariane. Questa Assunta, olio su Tela di Nicola Grassi (1862 – 1748) è esposta alla Galleria d’Arte Antica di Udine. L’opera era conservata nella Chiesa Maria Maddalena dei Filippini, demolita nei primi anni del Novecento.
    Leggi tutto

  • Il Museo Etnografico del Friuli conserva una importante raccolta di sculture lignee di circa 70 pezzi. Oggi potete ammirare alcune di queste opere ristrutturate nella sala ad esse dedicata.
    Leggi tutto

Lo scoppio di Sant'Osvaldo, 27 agosto 1917: che cosa accadde e perché.

Presso palazzo Giacomelli, sede del Museo Etnografico del Friuli, venerdì 23 novembre alle ore 16, il maestro Gaetano Vinciguerra terrà un incontro dal titolo "Lo scoppio di Sant'Osvaldo, 27 agosto 1917: che cosa accadde e perché".

La conferenza è l'occasione per appronfondire una delle tematiche affrontate nella mostra "Una città dentro la guerra. Udine 1914 - 1918", attualmente visitabile in museo. 

Il 27 agosto 1917 esplose uno dei più grossi depositi di munizioni della Seconda Armata, posto nella frazione di Sant'Osvaldo. La distruzione della borgata fu quasi totale e la stessa città di Udine, gravemente danneggiata, subì l’evacuazione forzata.
La conferenza affronta l'evento ricostruendolo in ogni dettaglio, compresi  i nominativi delle vittime militari finora ignorati.

La ricerca ha utilizzato le testimonianze dei sopravvissuti, dei soccorritori, i diari dei maggiori protagonisti, la stampa dell’epoca, documenti archivistici e altre fonti inedite. Molta parte del mistero che avvolge quella tragedia viene svelato.

L'ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti, per informazioni chiamare il Museo Etnografico del Friuli al +39 0432 1272920.

Per i prossimi appuntamenti vai alla pagina della mostra "Una città dentro la guerra. Udine 1914 - 1918"

Visite guidate per scuole e gruppi
Il Servizio Didattico dei Civici Musei è disponibile ad effettuare, su prenotazione, visite guidate alla mostra rivolte a gruppi e alle scuole Primarie, Sedondarie di primo e secondo grado, ed Universià.
Per informazioni e prenotazioni:
chiamare il Call Center del Servizio Didattico, da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 15.00, al numero Verde 800 96 19 93 (solo da telefono fisso) o scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .
Ė inoltere possibile rivolgersi alla bigliettria del Museo Etnografico del Friuli in orario di apertura chiamando lo 0432 127 2920.

SantOsvaldo

Location da vivere

Spazi ricchi di storia, funzionali e versatili. I CIVICI MUSEI DI UDINE sono la location adatta ad accogliere eventi di vario tipo, perfetti per soddisfare ogni tipo di esigenza.

PRENOTA IL TUO SPAZIO