Questo sito si avvale di cookie tecnici, di cookie analitici e di altri cookie, anche di terze parti, necessari per il funzionamento, per interagire con social network e per usufruire di servizi offerti dal sito. Chiudendo questo banner o accedendo a un'altra pagina del sito acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Per saperne di piu'

Approvo

Ultimi post

  • #accaddeoggi | Casa Cavazzini| Mirko Basaldella Roma, 24 marzo 1944: 75 anni fa l'eccidio delle #Fosse #Ardeatine, evento simbolo della rappresaglia nazista durante il periodo dell’occupazione. Nell’immediato dopoguerra il Comune di Roma bandisce un concorso per costruire un Mausoleo che ricordasse la vicenda: il concorso per realizzare le cancellate di accesso fu vinto da Mirko Basaldella. Del progetto, #CasaCavazzini espone il modello in gesso e il disegno preparatorio per la cancellata maggiore che Mirko realizzò assieme a Francesco Coccia e che qualche anno fa la Fondazione Friuli ha reso disponibile per essere fruibile a tutti.
    Leggi tutto

  • 22 MARZO | WORLD WATER DAY | GIORNATA MONDIALE DELL'ACQUA | #MFSN Questa bella immagine di Ivo Pecile non ha bisogno di parole per raccontare il Tagliamento! Nella #giornatamondialedellacqua il Conservatore del Museo Friulano di Storia Naturale ricorda come questo fiume sia uno dei pochi fiumi europei a conservare ancora significativi tratti di naturalità. Per questo il Tagliamento è spesso oggetto di studio e un modello per chi - ovunque - voglia cercare di porre rimedio agli infiniti danni che l’uomo ha procurato nel tempo ai fiumi.
    Leggi tutto

  • 21 Marzo | Giornata Internazionale delle foreste e dei boschi Oggi il mondo festeggia "i polmoni della Terra", le FORESTE che ogni anno ci donano 2 miliardi di tonnellate di ossigeno e prelevano 7 miliardi di tonnellate di anidride carbonica (gas implicato nel riscaldamento climatico). Nel 2011, Anno Internazionale delle foreste, il Museo Friulano di Storia Naturale è stato fra gli attori coinvolti nella celebrazione dell’evento: oggi come allora, il #MFSN rinnova la sua adesione a questa importante giornata ribadendo, su basi scientifiche, l’importanza di boschi e foreste, così come l’urgenza di concrete azioni di salvaguardia. (Foto: Parco del Madidi - immagine gentilmente concessa da @MassimoBuccheri)
    Leggi tutto

  • BENVENUTA PRIMAVERA! Chi sarà sveglio alle 02.43 potrà contemplare la Super luna di primavera! Una luna più grande e luminosa del solito darà infatti il benvenuto alla primavera, con l’equinozio che cade oggi alle 22.58. Accogliamo la nuova stagione con "Terra e cosmo", la tela esposta al MEF - Museo Etnografico del Friuli nella sala dedicata alle feste e ai riti dell'anno che ben rappresenta come, nella tradizione, le fasi solari siano spesso legate a ricorrenze pagane, poi riprese dal calendario cristiano. Tra elementi geografici, simbolismo dei segni zodiacali e rappresentazione delle stagioni, campeggia la figura del Creatore che alla visione cosmologica accosta il tema religioso del giudizio universale e del passaggio alla vita ultraterrena.
    Leggi tutto

  • Fino a domenica 24 marzo puoi visitare la mostra sulla Grande Guerra, allestita al MEF - Museo Etnografico del Friuli. Un pezzo di storia di vita udinese durante gli anni difficili del primo conflitto mondiale: il quotidiano di una città militarizzata, la devastazione recata da bombardamenti e incendi, la condizione delle donne, degli esuli, degli orfani, dei prigionieri, il problema delle scuole, l'offesa al patrimonio storico e artistico.
    Leggi tutto

Note in Castello / En attendant le printemps

Dal 16 marzo 2019 ritorna Note in Castello, un ciclo di concerti delle eccellenze della musica regionale, nazionale e internazionale che si terranno nella prestigiosa cornice del Salone del Parlamento del Castello di Udine.
L'iniziativa è promossa dall’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia e dal Comune di Udine.

I Civici Musei, oltre ad ospitare l’evento, sono stati coinvolti nell’iniziativa selezionando l’immagine simbolo della rassegna: Giorgio Monsuro, Meriggio, seconda opera del ciclo di quattro dipinti seicenteschi che alludono alle quattro parti del giorno, alle quattro fasi della vita dell’uomo e alle quattro stagioni. L'opera fa parte della collezione della Galleria d'Arte Antica.

N.B. In occasione dei concerti è vietato l'accesso al pubblico alla Galleria d'Arte Antica.

Gli appuntamenti:

Sabato 16 marzo 2019 ore 18
ORCHESTRA FERRUCCIO BUSONI
LUCIO DEGANI violino
FRANCESCO FERRARINI violoncello
MASSIMO BELLI direttore
produzione: Nuova Orchestra da camera Ferruccio Busoni

Domenica 24 marzo 2019 ore 11
GALÀ DI OPERA ITALIANA con l’ORCHESTRA GIOVANILE FILARMONICI FRIULANI
LAURA ULLOA soprano
Domenico Balzani baritono
ALESSIO VENIER direttore
produzione: Orchestra Giovanile Filarmonici Friulani

Domenica 31 marzo 2019 ore 11
NELLA MUSICA, IL CANTO
KARL LEISTER clarinetto
LUISA SELLO flauto
AURORA SABIA pianoforte
produzione: Associazione Amici della Musica

Domenica 7 aprile 2019 ore 11
AL CENTRO DELLE COSE
Concerto omaggio a Pierluigi Cappello
ELSA MARTIN voce
STEFANO BATTAGLIA pianoforte
produzione: Simularte

Domenica 14 aprile 2019 ore 11
MOZART & SAL IERI
NICOLA BULFONE clarinetto
MOYZES QUARTET (Slovacchia)
produzione: Associazione Mozart Italia

Scarica il programma completo

Per Informazioni:
Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia
Via Marco Volpe, 13 - Udine
t. 0432.224224/11
orari: dal lunedì al venerdì, 10.00/12.00 e 15.00/17.00
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Meriggio

Giorgio Monsuro, 1611 San Daniele del Friuli 1695, Il Meriggio, Olio su tela, 74,5x98 cm. Civici Musei di Udine - Gallerie d'Arte Antica

Di famiglia bresciana, Giorgio Monsuro si stabilì a San Daniele del Friuli in un momento di prosperità economica e demografica, svolgendo la professione di pubblico perito e occasionalmente di pittore di scene allegoriche, fra cui si annovera il Meriggio, conservato alla Galleria d’arte antica di Udine.
L’opera è la seconda di un ciclo di quattro dipinti, di cui fanno parte Aurora, Vespro e Notte.
La scena è lieta, gioiosa e spensierata come la giovinezza, l’età più bella, e l’estate; raffigura un carro trainato da tre destrieri cavalcati dalla personificazione di Ambizione, Arte e Temerarietà. Sul carro i ragazzi studiano per prepararsi ad affrontare la vita e sono accompagnati da delle figure che rappresentano: Virtù, una donna con la Corona di stelle intenta a leggere il libro della saggezza mentre impugna la verga, simbolo di autorità, Amore / Cupido che scocca la freccia e Voluttà che suona il flauto, strumento nuziale. Sullo sfondo sono rappresentate delle colline con un paese e un castello fortificato. La scena è introdotta da un ragazzo che regge un vessillo che riproduce i segni zodiacali Cancro, Leone e Vergine.
Il dipinto risale alla metà del Seicento, risulta ancorato a modi manieristici ormai da tempo desueti, ma sviluppa un tema iconografico articolato e al tempo stesso intuitivo, che ha come antecedenti i trionfi petrarcheschi presenti nella pittura italiana del Quattro-Cinquecento e si rifà ai modelli offerti da noti repertori di figure allegoriche, come il fortunatissimo volume Iconologia di Cesare Ripa.

 

Location da vivere

Spazi ricchi di storia, funzionali e versatili. I CIVICI MUSEI DI UDINE sono la location adatta ad accogliere eventi di vario tipo, perfetti per soddisfare ogni tipo di esigenza.

PRENOTA IL TUO SPAZIO