Questo sito si avvale di cookie tecnici, di cookie analitici e di altri cookie, anche di terze parti, necessari per il funzionamento, per interagire con social network e per usufruire di servizi offerti dal sito. Chiudendo questo banner o accedendo a un'altra pagina del sito acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Per saperne di piu'

Approvo

Ultimi post

  • 22 MARZO | WORLD WATER DAY | GIORNATA MONDIALE DELL'ACQUA | #MFSN Questa bella immagine di Ivo Pecile non ha bisogno di parole per raccontare il Tagliamento! Nella #giornatamondialedellacqua il Conservatore del Museo Friulano di Storia Naturale ricorda come questo fiume sia uno dei pochi fiumi europei a conservare ancora significativi tratti di naturalità. Per questo il Tagliamento è spesso oggetto di studio e un modello per chi - ovunque - voglia cercare di porre rimedio agli infiniti danni che l’uomo ha procurato nel tempo ai fiumi.
    Leggi tutto

  • 21 Marzo | Giornata Internazionale delle foreste e dei boschi Oggi il mondo festeggia "i polmoni della Terra", le FORESTE che ogni anno ci donano 2 miliardi di tonnellate di ossigeno e prelevano 7 miliardi di tonnellate di anidride carbonica (gas implicato nel riscaldamento climatico). Nel 2011, Anno Internazionale delle foreste, il Museo Friulano di Storia Naturale è stato fra gli attori coinvolti nella celebrazione dell’evento: oggi come allora, il #MFSN rinnova la sua adesione a questa importante giornata ribadendo, su basi scientifiche, l’importanza di boschi e foreste, così come l’urgenza di concrete azioni di salvaguardia. (Foto: Parco del Madidi - immagine gentilmente concessa da @MassimoBuccheri)
    Leggi tutto

  • BENVENUTA PRIMAVERA! Chi sarà sveglio alle 02.43 potrà contemplare la Super luna di primavera! Una luna più grande e luminosa del solito darà infatti il benvenuto alla primavera, con l’equinozio che cade oggi alle 22.58. Accogliamo la nuova stagione con "Terra e cosmo", la tela esposta al MEF - Museo Etnografico del Friuli nella sala dedicata alle feste e ai riti dell'anno che ben rappresenta come, nella tradizione, le fasi solari siano spesso legate a ricorrenze pagane, poi riprese dal calendario cristiano. Tra elementi geografici, simbolismo dei segni zodiacali e rappresentazione delle stagioni, campeggia la figura del Creatore che alla visione cosmologica accosta il tema religioso del giudizio universale e del passaggio alla vita ultraterrena.
    Leggi tutto

  • Fino a domenica 24 marzo puoi visitare la mostra sulla Grande Guerra, allestita al MEF - Museo Etnografico del Friuli. Un pezzo di storia di vita udinese durante gli anni difficili del primo conflitto mondiale: il quotidiano di una città militarizzata, la devastazione recata da bombardamenti e incendi, la condizione delle donne, degli esuli, degli orfani, dei prigionieri, il problema delle scuole, l'offesa al patrimonio storico e artistico.
    Leggi tutto

  • 19 marzo | San Giuseppe artigiano, patrono degli artigiani Danno valore anche alle più piccole opere dell’uomo, sono i garanti delle tradizioni locali, sono gli artisti del restauro e i riparatori degli oggetto di uso quotidiano. Oggi son protagonisti di un nuovo movimento basato sulla manualità, la tecnologia, la collaborazione, il design e la sostenibilità. SONO GLI ARTIGIANI! Nel giorno della festa del patrono, dedichiamo loro alcune immagini di un recente passato proposte dal MEF - Museo Etnografico del Friuli
    Leggi tutto

Presentazione restauro Camisole del ’700 con il sostegno della Fondazione Friuli

Dopo cinque mesi di lavoro di restauro, giovedì 14 giugno alle ore 17 presso il Salone d'onore di palazzo Giacomelli, sede del Museo Etnografico del Friuli,

saranno presentate le camisole settecentesche di manifattura friulana ricamate in seta a fili policromi restaurate, ora visibili all’interno del percorso espositivo “Fiori di ricamo”.
Un lavoro -  realizzato grazie al sostegno della Fondazione Friuli - che annovera, tra i capi restaurati, il costume maschile di San Pietro degli Slavi, particolarmente importante in quanto parte di una serie di completi provenienti da diverse località che nel 1883 furono protagonisti all’Esposizione Industriale Provinciale di Udine.

L'esposizione, visitabile fino alla fine di agosto, è corredata anche da alcuni dipinti, ritratti di borghesi friulani dell’epoca a rappresentare la moda del tempo, e da materiali che riportano alla tradizione manifatturiera dell’epoca, tra cui alcuni oggetti della collezione di Luciana Molinis.
Il restauro, affidato alle mani della restauratrice Simonetta Giacomini – Restauro Tessili Antichi di Porcia (PN) –,  è durato cinque mesi ed è stato condotto in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio del Friuli Venezia Giulia, la funzionaria dott.ssa Elisabetta Francescutti, e la restauratrice Catia Michielan.

I capi presentavano una situazione di forte degrado con numerose lacerazioni bloccate in modo inadeguato con collanti divenuti rigidi e giallastri. In generale tutti i ricami in seta policroma erano interessati da alterazioni cromatiche, lacune e sollevamenti di filato. Gli interventi hanno previsto la rimozione dei rammendi, la distensione dei tessuti, per eliminare le deformazioni e le tensioni. Il consolidamento ha interessato la tintura della seta e del filo di seta, il consolidamento a punta filza e posato del tessuto su supporti locali in corrispondenza dei tagli, e la protezione delle parti più compromesse con un  sottile velo di seta per non ottundere la lucentezza delle sete colorate.
I preziosi esemplari. ora restituiti al loro splendore, appartengono alle collezioni del Museo Etnografico del Friuli che vanta delle raccolte molto ricche tanto da dedicare al settore tessile e del costume l’allestimento del secondo piano del palazzo, dove è possibile ammirare materiali molto articolati del costume friulano.

Il Progetto, avviato nell'ottobre 2017 e concluso a febbraio 2018, rientrava nel bando a tema “Restauro beni artistici anno 2017” che la Fondazione Friuli ha istituito in un’ottica di recupero dei beni artistici del territorio.
La presentazione dei preziosi esemplari del costume friulano alla cittadinanza udinese sarà l'occasione per descrivere le operazioni di restauro dei capi e per illustrare le tipologie manifatturiere del tempo, per meglio contestualizzarli. 

Interverranno:
l’Assessore alla Cultura del Comune di Udine, Fabrizio Cigolot
il Presidente della Fondazione Friuli, Dr. Giuseppe Morandini
il Dirigente del Servizio Integrato Musei e Biblioteche dei Civici Musei, Dr. Romano Vecchiet
la Conservatrice del Museo Etnografico del Friuli, Dr.ssa Tiziana Ribezzi
la Restauratrice Simonetta Giacomini – Restauro Tessili Antichi di Porcia

 

tutti

 

       

 

Bando a tema della Fondazione Friuli “Restauro Beni Artistici 2017”

Presentazione pubblica dei restauri, giovedì 14 giugno 2018 ore 17.00 presso il Museo Etnografico del Friuli

Location da vivere

Spazi ricchi di storia, funzionali e versatili. I CIVICI MUSEI DI UDINE sono la location adatta ad accogliere eventi di vario tipo, perfetti per soddisfare ogni tipo di esigenza.

PRENOTA IL TUO SPAZIO