Questo sito si avvale di cookie tecnici, di cookie analitici e di altri cookie, anche di terze parti, necessari per il funzionamento, per interagire con social network e per usufruire di servizi offerti dal sito. Chiudendo questo banner o accedendo a un'altra pagina del sito acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Per saperne di piu'

Approvo

Ultimi post

  • Lo scoppio di Sant'Osvaldo Venerdì 23 novembre alle 16, al Museo #Etnografico del Friuli, il maestro Gaetano Vinciguerra terrà la conferenza dal titolo "Lo scoppio di Sant'Osvaldo, 27 agosto 1917: che cosa accadde e perché". Quel 27 agosto esplose, nella frazione di Sant'Osvaldo, uno dei più grossi depositi di munizioni della Seconda Armata che distrusse la borgata e la stessa città di Udine, gravemente danneggiata, subì l’evacuazione forzata. La conferenza affronta l'evento ricostruendolo in ogni dettaglio, compresi i nomi delle vittime finora ignorati, attraverso le testimonianze dei sopravvissuti, dei soccorritori, i diari dei maggiori protagonisti, la stampa dell’epoca, documenti archivistici e altre fonti inedite. Sará l'occasione per appronfondire uno dei temi della mostra "Una città dentro la guerra. Udine 1914 - 1918" che rimarrà visitabile fino al 28 febbraio 2019. L'ingresso alla conferenza è libero fino ad esaurimento dei posti.
    Leggi tutto

  • Armando Pizzinato è una delle figure più intense del nostro ‘900: esponente di spicco dell’arte regionale, caratterizza le sue opere per una libertà di espressione a cui non volle mai rinunciare; ottiene premi e riconoscimenti nazionali e internazionali, ma mantiene sempre un saldo rapporto con il suo territorio d'origine; nelle sue opere grafiche utilizza tutte le tecniche conosciute. Ora La Triennale Europea dell’Incisione presenta al pubblico le opere del Maestro, accolte negli spazi di Casa Cavazzini, con la mostra 'Armando Pizzinato 1910-2004. La grafica.' Nelle immagini, le opere: Uomo che beve (1958) e Pittore e modella (1942)
    Leggi tutto

  • Un breve video del momento di un recupero nell'esercitazione della Protezione Civile al Museo #Archeologico di Udine
    Leggi tutto

  • Stamane al nostro Museo #Archeologico 51 volontari di protezione civile si son presi cura dei nostri reperti e opere artistiche in una esercitazione sulla movimentazione, l’imballaggio, il trasporto di reperti e la gestione dei depositi temporanei in caso di emergenza. Con la nostra Conservatrice del Museo Archeologico e il personale tecnico-scientifico della Soprintendenza (che ha coordinato le attività), sono stati simulati quattro diversi scenari che hanno coinvolto sia i depositi che l’esposizione permanente del Museo. Anfore antiche, vasi, monili, materiale lapideo e persino oggetti dello studio di Luigi Pio Tessitori sono stati movimentati, in parte imballati, e trasferiti in aree sicure del Museo, simulando un’emergenza. Proponiamo qui qualche immagine della giornata.
    Leggi tutto

  • ALLIEVI&MAESTRI: ECCO LE OPERE PREMIATE PER LA RASSEGNA DEDICATA A ISABELLA DEGANIS Delle 78 opere selezionate dalla rassegna Libro d'Artista “Come un racconto”, sono state scelte 9 opere provenienti dalle Università di Madrid e Barcellona, dall’Accademia delle Belle Arti di Bologna, dall’Atelier Manolibera di Carpi, dai Licei Artistici di Cortina d'Ampezzo e di Udine (con il nostro Liceo Sello)! Due menzioni speciali ex aequo e 4 segnalazioni per la Sezione ARTISTI 18-35 anni; una menzione speciale e due segnalazioni per la sezione Studenti. L'esposizione “Come un racconto” continua al Museo Etnografico del Friuli e potrete ancora visitarla fino al 2 dicembre 2018
    Leggi tutto

GIUSEPPE ZIGAINA - Giornata di studi

Casa Cavazzini 
23 Febbraio 2018 
Ore 9.30-18.00 

GIUSEPPE ZIGAINA - Giornata di studi 

Promossa dal Comune di Udine - Casa Cavazzini - Museo di Arte Moderna e Contemporanea in collaborazione con Accademia Udinese di Scienze Lettere e Arti, Ordine degli Architetti di Udine 

Con il patrocinio di Università degli Studi di Udine 

RELATORI

Francesca Agostinelli, Giuseppe Bergamini, Cesare De Michelis, Alberto Franchini, Alberto Lolli, Chiara Perin, Marco Vallora, Vanja Strukelj

Scarica il programma della giornata in PDF

La proposta di una giornata di studi dedicata a Giuseppe Zigaina vuole rendere omaggio all’artista e contribuire agli studi sulla sua complessa figura intellettuale.

In particolar modo vuole porre attenzione all’analisi dei diversi campi espressivi che egli sperimentò, rendendo la sua ricerca artistica un metalinguaggio che trova soluzione finale nella grande pittura in cui convergono una pluralità di processi, esperienze, sperimentazioni.

La rosa dei relatori invitati alla giornata sarà formata da studiosi che tratteranno Zigaina attraverso i diversi linguaggi del suo operato artistico, in rapporto alla letteratura, alla poesia, al cinema, alla contestualizzazione storico-artistica, e alla persistente attualità delle sue creazioni.

I diversi aspetti della sua ricerca creativa saranno indagati attraverso il lavoro di storici e critici d’arte che più di altri si sono dedicati alla sua produzione. Ma a fianco di figure consolidate nel panorama nazionale si vuole sollevare interesse storico critico nelle figure del domani e una particolare attenzione sarà dedicata al coinvolgimento di giovani studiosi che hanno condotto recenti studi su Zigaina di comprovato interesse.

Si terrà inoltre in considerazione il coinvolgimento delle realtà istituzionali che sul territorio operano negli ambiti disciplinari che la figura di Zigaina comprende.

La giornata di studi, che potrà dar luogo alla pubblicazione degli atti, intende inoltre approfondire, offrire sistema e rilanciare i risultati di una serie di mostre ed eventi su Giuseppe Zigaina avvenute negli ultimi anni in varie sedi e che hanno visto l’emergere di una necessità di collegamento e di riflessione a 360 gradi sulla sua complessa figura intellettuale.

Le comunicazioni dei relatori saranno sostenute e accompagnate da video riferiti all’incisione, da brevi spezzoni di film tratti da Teorema e Il Decameron di Pasolini che vedono l’intervento diretto di Zigaina sul set.

logo 2a img720  logo 3a fvg grande logo 3b ICF Ita logo 6 logouniudlettpayoff logo 7 ordine architetti Logo aaud

Location da vivere

Spazi ricchi di storia, funzionali e versatili. I CIVICI MUSEI DI UDINE sono la location adatta ad accogliere eventi di vario tipo, perfetti per soddisfare ogni tipo di esigenza.

PRENOTA IL TUO SPAZIO