Questo sito si avvale di cookie tecnici, di cookie analitici e di altri cookie, anche di terze parti, necessari per il funzionamento, per interagire con social network e per usufruire di servizi offerti dal sito. Chiudendo questo banner o accedendo a un'altra pagina del sito acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Per saperne di piu'

Approvo

Ultimi post

  • Oggi 21 giugno alle 17.00 gli artisti Ba Abat, Alfonso Firmani, Paolo Furlanis, Elisabetta Novello, Massimo Poldelmengo, Anna Pontel, Carlo Vidoni racconteranno il loro progetto "Nel Tempo", esposto a Casa #Cavazzini. Vi aspettiamo!
    Leggi tutto

  • “Son MANGIABEN, che alcuno a me Compagno, Non trovo in saccheggiar forni e Cucine Del mio Valor la fama ogni confine Sente, onde vanto titolo di MAGNO”. Lui è il signor Mangiabene, figura dai tratti caricaturali e grotteschi, dai grandi occhi spalancati e la bocca aperta (si notano perfino i denti!). Nella mano sinistra tiene una ciotola; nell’altra stringe un cucchiaio colmo di cibo. Il nostro quadro, che fa parte della collezione Ciceri donata al Museo Etnografico del Friuli, ricorda alcune opere di Annibale Carracci (Il mangiapolenta, Il mangiafagioli XVI sec.) e viene attribuito ad un pittore di cultura lombardo-veneta (datato fine Seicento/prima metà del Settecento). Lo proponiamo ricordando che il 2018 è #annodelciboitaliano
    Leggi tutto

  • Ultimo weekend per visitare la mostra sul Paesaggio allestita nella Chiesa di S. Francesco (Largo Ospedale Vecchio). Quindi, se sei in giro per Udine, questo pomeriggio dalle 16.00 alle 19.30 e sabato e domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.30, puoi fare una breve deviazione e visitarla ;-) #MFSN
    Leggi tutto

  • Al Museo del Risorgimento potete da oggi ammirare un nuovo diorama: La Battaglia di Spoleto. Realizzato da un artista locale, il diorama è stato gentilmente reso disponibile dal dott. Fabio Fiorentin. Osservatelo in tutta la sua bellezza! La scala utilizzata, la prospettiva e i giochi di luce ci fanno distinguere ogni particolare di armamenti e scene del quotidiano, dandoci l'illusione di un panorama naturale di quell’ora del giorno che vi è rappresentata. Ma cos’è un diorama? Si tratta di un plastico che ricrea scenari reali o immaginari attraverso il quale gli artisti riproducono e illustrano avvenimenti storici. Ad esempio le guerre. I collezionisti, soprattutto dei paesi stranieri, acquistano soldatini da ditte specializzate e poi, attraverso una fedele rilettura delle fonti iconografie, dipingono, ricostruiscono ambienti naturali e architettonici, ripropongono nei particolari l’avvenimento. Il nostro diorama è realizzato su un supporto di legno e le miniature sono state acquistate da ditte svizzere e inglesi. Gli elementi scenici sono in parte autocostruiti e in parte acquistati presso rivenditori specializzati.
    Leggi tutto

  • Questo sarà un weekend tutto dedicato all’arte. Sabato 2 GIUGNO (Festa della Repubblica) e domenica 3 GIUGNO (prima domenica del mese), tutti i Civici Musei di Udine saranno aperti con ingresso gratuito, Scegli il museo da visitare! http://www.civicimuseiudine.it/it/ #bellosaperlo
    Leggi tutto

Presentazione catalogo Oltre le porte

OLTRE LE PORTE 
Immagini di voci dimenticate dall'ex ospedale psichiatrico di Udine 
di Ulderica Da Pozzo 

Venerdì 12 gennaio 2018 

ore 17.00 
visita guidata alla mostra alle Gallerie del Progetto di Palazzo Morpurgo 

ore 18.00 
Casa Cavazzini, via Cavour 14, Udine 
Presentazione del volume che raccoglie le immagini della mostra e i testi di Roberta Valtorta, Angelo Bertani e Ulderica Da Pozzo. Forum editrice  con

Mario Novello, già direttore del Dipartimento di salute mentale dell'Azienda Sanitaria di Udine
Angelo Bertani, critico d'arte
Ulderica Da Pozzo, fotografa
coordina
Elena Commessatti, scrittrice e giornalista

«Le porte delle celle erano aperte e io non le ho chiuse, le ho accostate. Ho sentito storie attraverso i muri, ho incontrato tracce del dolore provocato. Ho raccontato quello che ho visto e anche quello che ho creduto di vedere»

Con queste parole Ulderica Da Pozzo ci introduce nel suo inedito viaggio nell’ex Ospedale psichiatrico di Sant’Osvaldo a Udine. Da fotografa capace di grande empatia, ha saputo aprire le porte chiuse di quel luogo e attraversarne i confini fisici per liberare memorie, per far parlare attraverso tracce e segni minimi tante voci dimenticate, per far riemergere umanità da un luogo apparentemente vuoto e desolato, eppure ancora ricco di senso, di cruciali significati individuali e collettivi.

La mostra fotografica sarà visitabile fino a domenica 14 gennaio 2018 alle Gallerie del Progetto di Palazzo Morpurgo (venerdì, sabato, domenica 10.30-12.30/15.00-18.00)

Location da vivere

Spazi ricchi di storia, funzionali e versatili. I CIVICI MUSEI DI UDINE sono la location adatta ad accogliere eventi di vario tipo, perfetti per soddisfare ogni tipo di esigenza.

PRENOTA IL TUO SPAZIO