Questo sito si avvale di cookie tecnici, di cookie analitici e di altri cookie, anche di terze parti, necessari per il funzionamento, per interagire con social network e per usufruire di servizi offerti dal sito. Chiudendo questo banner o accedendo a un'altra pagina del sito acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Per saperne di piu'

Approvo

Ultimi post

  • INCONTRO | MUSEO ETNOGRAFICO DEL FRIULI Venerdì 26 aprile alle 17.00 presenteremo il libro "Erbario stagionale - Tra poesia e figura", un percorso poetico e botanico lungo le stagioni. L’autore Umberto Valentinis dialogherà con Federico Santini illustrando il suo approccio verso il mondo floreale cadenzato dallo scorrere dei mesi e delle fioriture. L'incontro si collega al percorso espositivo 'Al Museo i fiori raccontano', un interessante itinerario con collezioni inedite in cui il tema botanico e il mondo floreale necostituiscono il filo conduttore.
    Leggi tutto

  • E' tempo di Pasquetta: sarà gita fuori porta o passeggiata in città? Noi apriremo le porte dei #CiviciMusei dalle 10.00 alle 18.00 e l'ingresso sarà gratuito per tutti! Vi aspettiamo ai Musei del Castello, a Casa Cavazzini e al MEF - Museo Etnografico del Friuli.
    Leggi tutto

  • Per le festività del periodo Pasqua - Festa della Liberazione, la Biblioteca e la Fototeca dei Civici Musei (3^ piano del Castello) rimarranno chiuse al pubblico dal 23 al 26 aprile.
    Leggi tutto

  • #BELLOSAPERLO Casa Cavazzini | Collezione Astaldi Pablo Picasso si ispira a un simbolo di pace per realizzarela litografia 'Colombe Volant' . Questa variante del 1952 fa parte della collezione Astaldi e, alla colomba in bianco e nero, aggiunge un arcobaleno formato dai colori giallo, verde, rosa, ocra, marrone chiaro, grigio e blu.
    Leggi tutto

  • Vi aspettiamo al Museo Etnografico del Friuli alle 17.00!
    Leggi tutto

La collezione Mario Baschirotto. Dalla penna d'oca alla stilografica.

27 gennaio - 25 febbraio 2018 
Museo Etnografico del Friuli 

La mostra, nell’ambito del percorso “Racconti di ...” che l’Associazione Anthropoi XXI cura da alcuni anni, propone per la quarta edizione il tema dell’inchiostro e degli oggetti per la scrittura.


Nell’antichità l’uomo ha utilizzato steli di piante per stendere l’inchiostro su papiri e pergamene o steli metallici per incidere su tavolette di cera, poi con l’avvento della carta cominciarono a essere usate le penne di uccello, dalla punta aguzza al punto da lasciare sulla carta una linea sottile. La penna d’oca, basata sul medesimo principio di funzionamento del calamo, comparve già a partire dal VIII secolo; la parte centrale, cava, conteneva l’inchiostro, che poi scendeva esercitando una leggera pressione sul foglio. Inizia così la storia della penna per scrivere; la sua evoluzione cammina con quella del pennino e prosegue con la scoperta della stilografica dotata di un serbatoio che ne aumentava considerevolmente l’autonomia, evitando continui intingimenti nell’inchiostro. Un mondo che è oramai memoria e gli oggetti di scrittura (calamai, pennini, scrittoi da viaggio, penne da inchiostro) sono diventati oggetti da collezione, come la rassegna di esemplari esposta in questo percorso espositivo che, dedicato in particolare all’infanzia, sarà arricchito da visite guidate, laboratori e altre attività il cui svolgimento coinvolgerà il centro cittadino.

 

Location da vivere

Spazi ricchi di storia, funzionali e versatili. I CIVICI MUSEI DI UDINE sono la location adatta ad accogliere eventi di vario tipo, perfetti per soddisfare ogni tipo di esigenza.

PRENOTA IL TUO SPAZIO