Questo sito si avvale di cookie tecnici, di cookie analitici e di altri cookie, anche di terze parti, necessari per il funzionamento, per interagire con social network e per usufruire di servizi offerti dal sito. Chiudendo questo banner o accedendo a un'altra pagina del sito acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Per saperne di piu'

Approvo

Ultimi post

  • ULTIMO WEEKEND PER VISITARE OASIS PHOTOCONTEST. TOUR 2018. Tra formiche e ghepardi, farfalle ed elefanti, orsi e creature degli abissi, gatti e cani di casa, paesaggi africani e nevi antartiche, attraversando i santuari della Natura più vicina a casa nostra, ti porteremo in quel mondo dove l'immagine vale più di mille parole.... La mostra chiude domenica 20 gennaio: noi saremo al Museo Friulano di Storia Naturale ad accoglierti dalle 10.00 alle 13.00 e domenica anche nel pomeriggio, dalle 15.00 alle 17.00. E l'ingresso è gratuito!. Per info chiamaci al n. 0432 1273211
    Leggi tutto

  • Didattica | Conferenza 8 febbraio #MuseoEtnograficodelFriuli #8febbraio STORIA E VICENDE DEGLI ORFANI DI GUERRA FRIULANI Nella 1^ guerra mondiale Il Friuli ebbe il triste primato del più elevato numero di orfani di guerra: si parla di oltre 13.000 orfani, considerando solo i minori. Una attenta ricerca presso l'Archivio di Stato di Udine ha consentito di delineare la storia di questi bambini, strettamente connessa a quelle delle loro madri. Venerdì 8 febbraio alle 16.00 con Gaetano Vinciguerra approfondiremo il tema degli orfani di guerra, del controverso e tardivo intervento normativo di tutela, del difficile ruolo delle madri, del Patronato Friulano per gli Orfani di guerra, della nascita dell'Istituto Friulano per gli orfani di guerra di Rubignacco e dell'azione del Giudice delle Tutele chiamato a decidere sui destini di tanti bambini. Di alcuni di essi si narrerà la storia, come nel caso della piccola Milka... Vi apettiamo al MEF - Museo Etnografico del Friuli venerdì 8 febbraio
    Leggi tutto

  • #BELLOSAPERLO | I tumuli nel paesaggio in Friuli Oggi sappiamo che i tumuli sparsi nel paesaggio friulano sono, in realtà, antiche tombe monumentali nate per dare sepoltura a personaggi importanti delle comunità nell'Età del bronzo. Parliamo, cioé, del periodo che va dal 2500 al 1600 a.C. La tradizione di costruire una tomba monumentale per legare le comunità ai luoghi degli antenati termina nel Bronzo Medio (1600 - 1350 a.C.), periodo in cui nascono, invece, i Castellieri. Vuoi saperene di più? Noi lo racconteremo fino a domenica 13 gennaio al #MuseoArcheologico di Udine con la mostra "Tracce. Paesaggio Antico in Friuli". Suggeriamo di portare anche i bimbi: tra immagini, video e racconti, potranno scoprire quanto di antico c'è ancora nel moderno paesaggio friulano!
    Leggi tutto

  • Didattica | Mostra "Oasis Photocontest. Tour 2018" Cos'è 'Oasis Photocontest'? E' il più importante dei concorsi italiani di fotografia naturalistica e uno dei maggiori a livello europeo, nato «per omaggiare i prodigi del nostro pianeta così come la figura del fotografo naturalistico». La rivista naturalistica Oasis organizza da anni questa iniziativa e il #MuseoFriulanoStoriaNaturale mette in mostra le oltre 50 splendidi immagini che puoi ammirare fino al 20 gennaio L'ingresso è gratuito! Info e orari 👉 https://bit.ly/2S4caaR
    Leggi tutto

  • Programmi per il weekend? Vieni a scoprire i #CiviciMusei di Udine con #Domenicaalmuseo! Domenica 6 gennaio l'ingresso ai Civici Musei di Udine è gratuito: puoi visitare le sedi, ammirare le esposizioni permanenti, apprezzare le mostre temporanee. E l'anno nuovo porta una bella novità: siamo aperti fino alle ore 18.00! :-) #CasaCavazzini #MuseidelCastello #MuseoEtnograficodelFriuli
    Leggi tutto

Festival Udine Castello

IV Edizione 
1 – 8 – 15 – 22 Ottobre 2017 
Castello di Udine 

Ottobre in musica con la quarta edizione del FESTIVAL UDINE CASTELLO, rassegna organizzata dagli Amici della Musica di Udine nello splendido Salone del Parlamento. Il punto più alto della città diventa così un privilegiato luogo di incontro per gli appassionati di musica e un polo ancor più attrattivo per i turisti d'oltre confine, che già nelle passate edizioni hanno dimostrato di apprezzare l’abbinamento tra il repertorio selezionato e il ricco patrimonio artistico delle collezioni dei Civici musei.


Quattro in tutto gli appuntamenti del Festival, con nomi prestigiosi del concertismo internazionale. I concerti avranno luogo la domenica mattina alle ore 11.00 (1, 8, 15, 22 ottobre) e saranno seguiti da un brindisi conviviale e da una visita ai Civici Musei. Partner di questa edizione, oltre al Comune, sono il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, la Regione FVG, la Fondazione Friuli, la Fondazione Filippo Renati e il Club Unesco Fvg.
Grande apertura il 1° ottobre con il Coro del Friuli Venezia Giulia e l’Orchestra San Marco di Pordenone, uniti nell’esecuzione di una selezione delle fantastiche “Bach Kantaten” dirette da Filippo Maria Bressan. In programma la BWV 8 “Liebster Gott, wenn werd ich sterben?”, la “BWV 67 Halt im Gedächtnis Jesum Christ” e la “BWV 225 Mottetto Singet dem Herrn”. Domenica 8, l’insolita formazione del Trio Accord (violino, violoncello, fisarmonica) propone “Incantamenti”, con musiche di Brahms, Elgar, Rossini e Piazzolla. Il 15, spazio ai contrasti del programma “Il diavolo e l’acqua santa”, by Camerata Orphica Soloists (interpreti bulgari e italiani), su pagine di Tartini, Paganini e Clara Schumann. Il 22 ottobre si chiude con un gradito ritorno: una flautista dal suono quasi leggendario, l’americana Carol Wincenc, accompagnata al pianoforte da Aurora Sabia tra Bizet, Couperin, Debussy e autori americani in un programma dal titolo “From New York with love”.

I biglietti per il Festival Udine Castello saranno in prevendita dal 15 settembre presso Il box office del Teatro Palamostre, dalle 17.30 alle 19.30, o direttamente all’ingresso. Il costo (15 euro interi, 10 euro ridotti) include come di consueto il brindisi post-concerto alla Casa della Contadinanza e la visita ai Civici Musei. Mostra da visitare: “L’offensiva di carta. La grande guerra illustrata della collezione Luxardo al fumetto contemporaneo”. Bus navetta gratuito ai piedi del Castello.

Info: www.amicimusica.ud.it.

 

Location da vivere

Spazi ricchi di storia, funzionali e versatili. I CIVICI MUSEI DI UDINE sono la location adatta ad accogliere eventi di vario tipo, perfetti per soddisfare ogni tipo di esigenza.

PRENOTA IL TUO SPAZIO