Questo sito si avvale di cookie tecnici, di cookie analitici e di altri cookie, anche di terze parti, necessari per il funzionamento, per interagire con social network e per usufruire di servizi offerti dal sito. Chiudendo questo banner o accedendo a un'altra pagina del sito acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Per saperne di piu'

Approvo

Ultimi post

  • BUON FERRAGOSTO A TUTTI! Ferragosto era un’antica festa della Roma imperiale. Fu infatti istituita dall'imperatore Augusto nel 18 a.C. e traeva origine dalla tradizione dei Consualia, feste che celebravano la fine dei lavori agricoli, dedicate a Conso, dio della terra e della fertilità. Ma il 15 agosto si celebra anche l’Assunzione di Maria, una delle più antiche feste mariane. Questa Assunta, olio su Tela di Nicola Grassi (1862 – 1748) è esposta alla Galleria d’Arte Antica di Udine. L’opera era conservata nella Chiesa Maria Maddalena dei Filippini, demolita nei primi anni del Novecento.
    Leggi tutto

  • Il Museo Etnografico del Friuli conserva una importante raccolta di sculture lignee di circa 70 pezzi. Oggi potete ammirare alcune di queste opere ristrutturate nella sala ad esse dedicata.
    Leggi tutto

  • Ti trovi in città? Vieni a scoprire le nostre collezioni e a visitare le nostre mostre. Siamo aperti anche a Ferragosto! ;-) #MuseoArcheologico #GalleriaArteAntica #MuseodelRisorgimento #CasaCavazzini #MuseoEtnograficodelFriuli
    Leggi tutto

  • In questo "Giorno felice, la Prima Comunione" Joaquin Sorolla y Bastida si concentra sull’incontro tra la bambina in abito da prima comunione e i parenti che la attorniano. Un'opera del 1892 che rappresenta la fase iniziale del percorso artistico del pittore. Presentata nello stesso anno all’Esposizione Internazionale delle Belle Arti di Madrid, oggi arricchisce la collezione di Casa Cavazzini.
    Leggi tutto

  • Il Museo Etnografico del Friuli rinnova la sala “Luigi e Andreina Ciceri” e si arrichisce di ulteriori opere restaurate da Roberta Righini grazie al contributo della Fondazione Friuli. Fra le nuove sculture, la nobile immagine di Giuseppe di Arimatea, la piccola, raffinata Madonna col Bambino e un San Giovanni Battista.
    Leggi tutto

Arte al femminile

C’è un unico immaginario fil rouge che lega gli appuntamenti culturali che si svolgeranno presso gli spazi museali della città a partire dall’ultima settimana di settembre: sarà il racconto dell’Arte al femminile. 
Si inizia a Casa Cavazzini con “DONNA: LA MUSICA DIMENTICATA, una serie di concerti dedicati alle opere musicali delle donne compositrici. Il progetto, promosso da Radio Web Le Metronome e Associazione Musicisti Tre Venezie in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Udine, prende avvio il 24 Settembre alle ore 11.00 con il maestro Giovanna Marini che si racconta in “Vita da compositrice” e inaugura la serie di concerti che proseguiranno il 1^ - 8 e 15 Ottobre.
L’iniziativa si inserisce nel Progetto Metronomi & Rose concepito l’anno scorso dalla Radio Web Le Metronome per la diffusione delle opere delle compositrici e per lo sfaldamento dei preconcetti storici contro la creatività musicale della donna.


Il 29 e 30 settembre, grazie alla collaborazione tra i Civici Musei e il CRAF - Centro di Ricerca e Archiviazione della Fotografia, sarà invece il momento delle donne fotografe con due mostre ad esse dedicate.
La Chiesa di San Francesco ospiterà la collettiva Donne & fotografia: un’affascinante “giro del mondo” a bordo di una raffinata macchina del tempo che dal primo Novecento sino alle più contemporanee sperimentazioni, plana su tantissimi Paesi e si sofferma a mettere in luce talenti e indimenticabili immagini. La mostra intende valorizzare il lavoro e il ruolo delle donne, indaga, rivede e tenta di riscrivere con equilibrio la storia della fotografia al femminile mettendo in cima le eccellenze che l’hanno caratterizzata.

 

Galleria Tina Modotti ospiterà invece le immagini della giovane iraniana Newsha Tavakolian - vincitrice dell’International Award of Photography 2017 per la profondità della sua indagine fotogiornalistica.
Il 29 settembre Sala Ajace ospiterà la cerimonia di premiazione.

Di donne si parlerà ancora a novembre quando verrà inaugurata la mostra Donne, madri, dee: linguaggi e metafore universali nell’arte preistorica realizzata dal Museo Archeologico di Udine nell’ambito del progetto europeo COME IN!.

Location da vivere

Spazi ricchi di storia, funzionali e versatili. I CIVICI MUSEI DI UDINE sono la location adatta ad accogliere eventi di vario tipo, perfetti per soddisfare ogni tipo di esigenza.

PRENOTA IL TUO SPAZIO