Questo sito si avvale di cookie tecnici, di cookie analitici e di altri cookie, anche di terze parti, necessari per il funzionamento, per interagire con social network e per usufruire di servizi offerti dal sito. Chiudendo questo banner o accedendo a un'altra pagina del sito acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Per saperne di piu'

Approvo

Ultimi post

  • #domenichedinverno Ai Civici Musei di Udine a febbraio porte aperte e ingresso gratuito ogni domenica. Dalle 10 alle 18 potrai visitare gratuitamente ➡️Casa Cavazzini ➡️Museo Archeologico (Castello) ➡️Galleria d'Arte Antica (Castello) ➡️Museo del Risorgimento (Castello) ➡️Museo Etnografico del Friuli Domani 17 febbraio è #domenicadinverno ... passa a trovarci!
    Leggi tutto

  • Le piante sono intelligenti? Sono capaci di comunicare fra loro e con gli altri organismi? In che modo? Quali sono i rapporti con gli altri esseri viventi? Postiamo qualche immagine dal Palazzo della Regione dove è in corso la conferenza di Stefano Mancuso. #Darwinday2019
    Leggi tutto

  • Conferenza | Una storia che ci appartiene...come l'ombra alla luce | 23 Febbraio ore 10.00 Il 23 febbraio vi aspettiamo al Salone del Parlamento dei #CiviciMusei: assieme a relatori tedeschi e italiani affronteremo la drammatica storia della psichiatria durante i momenti storici nazionalsocialista e fascista.
    Leggi tutto

  • In occasione della mostra “Una città dentro la Guerra. Udine 1914 – 1918”, venerdì 22 febbraio alle ore 16 il MEF - Museo Etnografico del Friuli propone la conferenza gratuita "Vivi in timp di vuere - Vivere in tempo di guerra. Gli udinesi tra il 1914 e il 1918". Giancarlo Martina racconterà la vita degli udinesi tra il 1914 e il 1918.
    Leggi tutto

  • DIDATTICA| LABORATORIO | MUSEO ARCHEOLOGICO Recipienti, oggetti, manufatti - ceramici e non - risalenti al Neolitico da scoprire e da TOCCARE! Sabato 23 febbraio alle 15.00 si terrà “Di terra e di fuoco”, il laboratorio per bimbi 6/11 anni che permette di stabilire un contatto multisensoriale con i reperti, entrare in sintonia con gli antichi e scoprire il rapporto tra forma, dimensione e funzione dei manufatti. Per partecipare è necessario prenotare entro le ore 17.00 di venerdì 22 febbraio https://bit.ly/2DvnNBR
    Leggi tutto

Presentazione libro a Casa Cavazzini

Casa Cavazzini – Museo d’Arte Moderna e Contemporanea
Giovedì 19 gennaio 2017, ore 17.30
Presentazione del libro di Francesco Varanini, Macchine per pensare. L’informatica come prosecuzione della filosofia con altri mezzi, Guerini e associati Editori, Milano 2015.
Giuseppe O. Longo, docente presso l’Università di Trieste, ne parlerà con l’autore.

Nel giro di mezzo secolo, lo scenario nel quale si muove l’uomo è radicalmente cambiato per via dell’avvento di macchine che ci siamo abituati a chiamare computer. Alla presenza pervasiva del computer nell’esperienza umana non corrisponde, tuttavia, la consapevolezza di cosa il computer sia e possa essere. L’informatica – figlia di un’unica tradizione filosofica, da Cartesio a Turing – ignora Freud, Wittgenstein, Heidegger. Rimanendo campo d’azione di tecnici non sempre consapevoli della storia stessa della loro disciplina e delle conseguenze della loro azione. D’altro canto filosofi e scienziati, coloro ai quali deleghiamo la vasta comprensione della vita e dell’universo, privi per lo più di conoscenze tecniche, finiscono per disinteressarsi dell’informatica.
L’emergere, l’affermarsi e l’evolvere dell’informatica offrono l’occasione per guardare, da una prospettiva originale, la storia culturale e sociale del Ventesimo Secolo.
Si può guardare a un avvenire dove Macchine-Dio pensano e governano il mondo al posto dell’uomo. Si può guardare ad un mondo futuro dove uomini e macchine finiscono per ibridarsi, fino a divenire un nuovo unico essere vivente.
Oppure si può – ed è questa l’ottica che l’autore propone – scegliere di continuare ad osservare la scena dal punto di vista dell’uomo.
Macchine per pensare è un saggio, e allo stesso tempo un romanzo storico. È anche il primo di quattro volumi destinati a costruire, nell’insieme, un Trattato di Informatica Umanistica.

Francesco Varanini ha lavorato come antropologo e poi come manager. Consulente e formatore e allo stesso tempo critico letterario, ha fondato periodici settimanali, ha lavorato nella Direzione del Personale, nel Marketing e nell’area Information & Communication Technology. Consulente e formatore, ha insegnato per undici anni come docente a contratto all'Università di Pisa, presso il primo corso universitario italiano in Informatica Umanistica. Collabora ora con l'Università di Udine.

Location da vivere

Spazi ricchi di storia, funzionali e versatili. I CIVICI MUSEI DI UDINE sono la location adatta ad accogliere eventi di vario tipo, perfetti per soddisfare ogni tipo di esigenza.

PRENOTA IL TUO SPAZIO