Due opere di Alberto Calligaris, maestro del ferro battuto, al Museo Etnografico

Saranno esposte stabilmente al Museo Etnografico le opere “I gigli” e la “Lampada delle libellule” del grande maestro del ferro battuto Alberto Calligaris, (Udine, 1880 – 1960), nome della grande tradizione artigianale friulana assunta ad arte nella prima metà del ‘900.
I “gigli” sono una scultura che prende forma da tre steli virtuosisticamente forgiati con un fiore prediletto nella decorazione liberty.
La lampada (Esposizione Internazionale di Torino, 1911) prende corpo da un ramo piegato ad arco ai cui lati si fronteggiano sue eleganti libellule (motivo già trattato dall’artista milanese Alessandro Mazzuccotelli).
Il Museo nel 2014 aveva dedicato una mostra ai disegni e progetti del maestro.