Domenica 2 ottobre, Festival della Ceramica al Museo Archeologico

Domenica 2 ottobre 2016, a partire dalle 11, il Museo Archeologico di Udine ospiterà il Festival della Ceramica, inedita iniziativa nata grazie alla collaborazione tra i Civici Musei udinesi e il nuovo Ente Regionale per il Patrimonio Culturale (ERPAC), per raccontare con i linguaggi più accessibili e coinvolgenti la grande avventura della ceramica.

L’appuntamentoinfatti è una “tappa” del del ciclo di incontri che l’ERPAC ha allestito, per il 2016, sull’insolito tema “La cultura…si fa!”, dove pietra, legno, metalli, ceramica (in questo caso) e vetro raccontano la cultura materiale del Friuli Venezia Giulia dall’antichità ai nostri giorni.

Tra visite guidate, laboratori per bambini, interventi di archeologi ed esperti da tutta la regione Friuli Venezia Giulia, con un excursus sulla ceramica islamica, la giornata sarà occasione anche per approfondire la storia narrata dai reperti ceramici che fanno da fil rouge alla mostra “Mense e banchetti nella Udine rinascimentale”. Il tema dell’esposizione, l'alimentazione, viene infatti raccontato soprattutto dai reperti archeologici che restituiscono suggestivi spaccati di vita quotidiana: vasellame da mensa e stoviglie da cucina forniscono significative informazioni sulle consuetudini della tavola e su come l'alimentazione veniva concepita e vissuta nella Udine rinascimentale. Tra le fonti utilizzate nell'ambito della mostra in corso al Museo Archeologico: il ricettario del Platina, pubblicato a Cividale nel 1480 e curiosamente il primo libro a stampa noto in Friuli, e una tra le opere più importanti di Pomponio Amalteo, un olio su tela di grandi dimensioni esposto nella Galleria d’Arte Antica dei Civici Musei in cui viene rappresentata un’ultima Cena all'interno di una sala dall'architettura rinascimentale con aspetti formali che rimandano ai rituali dell’epoca.

Il programma è disponibile sul sito www.ipac.regione.fvg.it