Restaurata dal Museo Etnografico una pregevole Madonnina lignea del ‘400

Il Museo Etnografico del Friuli recupera una preziosa e inedita scultura lignea della collezione Ciceri che, dopo il restauro, figura nell’allestimento della saletta “Luigi e Andreina Ciceri”.

La Madonna seduta con il Bambino, di piccole dimensioni, di autore ignoto è intagliata e dipinta ed è stata restaurata da Ginevra Pignagnoli nel corso del 2015.

Il gruppo scultoreo rappresenta la Vergine assisa su un seggio, parzialmente coperto dal drappeggio del manto, con il Bambino seduto sulle gambe. La Madonna indossa un manto azzurro ed una veste rossa, entrambi panneggiati a pieghe verticali e parallele che diventano appena oblique in corrispondenza della base; una cintura trattiene a vita alta la veste. Sul capo di Maria poggia una corona trilobata e un velo circonda in parte i capelli definiti da solchi obliqui. Gesù è ritratto con una lunga tunica rossa e con le braccia protese in avanti, purtroppo prive delle mani. In corrispondenza del foro delle orecchie e al centro della testa, verso la fronte del Bambino sono visibili piccoli cavicchi lignei spezzati. Il verso della scultura è solamente abbozzato pur suggerendo l’andamento di pieghe e trono.

L’intervento scultoreo è stato un evento significativo che restituisce un’opera di indubbio valore artistico, rilevando ancora una volta l’importanza della donazione Ciceri per l’arricchimento del patrimonio dei Civici Musei di Udine.