Mosaicamente Omaggio a Dante – La Divina Commedia a Mosaico

Dal 6 maggio al 5 giugno 2022 ospiteremo, presso la Casa della Confraternita in Castello, la mostra promossa dall’Associazione bambini e autismo onlus di Pordenone.

Venerdì 6 maggio alle ore 17, Fondazione Bambini e Autismo e Comune di Udine inaugurano una mostra di mosaici realizzati da persone con autismo adulte nel Centro lavorativo regionale: “Officina dell’arte” di Pordenone.

Non è la prima volta che questi speciali manufatti vengono ospitati nella Casa della Confraternita, ma l’esposizione di questa volta è molto particolare perché dedicata ad un grandissimo della letteratura: Dante Alighieri che con la sua Commedia ha ispirato nei secoli vari artisti che si sono cimentati nel dipingere luoghi e personaggi che caratterizzano i tre regni da lui visitati nel suo viaggio: Inferno, Purgatorio e Paradiso.
Dante scrive di cose “alte” non in latino, come i suoi contemporanei avrebbero fatto, ma in un volgare colto, il fiorentino, da cui discenderà con il contributo di altri grandi scrittori e poeti la lingua italiana. Ma, dicono gli organizzatori, l’approccio che abbiamo forzatamente scelto non è quello della parola ma quello visivo e non poteva essere altrimenti visto che gli interpreti di questa mostra sono persone con autismo che prediligono il canale visivo a quello verbale.
Per inquadrare l’opera dantesca attraverso il mosaico sono state fatte delle operazioni di semplificazione con l’intento di rendere fruibile la mostra anche a chi non ha letto la Divina Commedia o la letta solo nel periodo scolastico. Per prima cosa quindi il visitatore dovrà tenere d’occhio gli sfondi: quelli neri riguardano fatti e personaggi dell’Inferno, quelli grigi fatti e personaggi del Purgatorio e quelli dorati il Paradiso. Poi
molte opere sono ispirate a miniature trecentesche ma altre, soprattutto dell’inferno, sono ispirate agli affreschi contenuti nell’Abbazia di Sesto al Reghena in Silvis nei pressi di Pordenone. Già questi affreschi ci riportano una visione molto libera dell’Inferno dantesco da parte degli autori e tuttavia il loro Inferno e il loro Paradiso appaiono molto affascinanti nonostante le ingiurie del tempo li abbiano modificati. Vi è poi una sezione più moderna della mostra dove, partendo dal ritratto del poeta realizzato da Botticelli, si è dato vita a mosaici unici in chiave Pop Art con l’uso di materiali poveri ed apparentemente impropri. Questi profili di Dante infondo “strizzano l’occhio” anche alle Marylin di Andy Warhol, ma d’altra parte anche Dante come Marylin è diventato una icona popolare.


Per visitare la mostra. Ogni fine settimana sino al 5 Giugno, orari: venerdì 15.00 – 18.00
Sabato e Domenica 10.30 – 12.30 / 15.00 – 18.00. Ingresso libero con mascherina.

Per informazioni:
Tel. 0434 551463
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.bambinieautismo.org
www.officinadellarte.org