Questo sito si avvale di cookie tecnici, di cookie analitici e di altri cookie, anche di terze parti, necessari per il funzionamento, per interagire con social network e per usufruire di servizi offerti dal sito. Chiudendo questo banner o accedendo a un'altra pagina del sito acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Per saperne di piu'

Approvo

Ultimi post

  • Oasis PhotoContest. Tour 2018 Come riempirsi gli occhi di meraviglia? Ma con le splendide immagini realizzate dai migliori fotografi naturalistici del mondo, of course! Anche quest'anno siamo tra i primi a ospitare la mostra che prende il nome dall'omonimo concorso fotografico internazionale. Più di 50 immagini di grandi dimensioni, esposte al Museo Friulano di Storia Naturale che potete ammirare fino al 20 gennaio 2018. L'ingresso è gratuito e siamo aperti dal lunedì al sabato dalle ore 10.00 alle 13.00; le domeniche e il 26 dicembre dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 17.00. Attenzione che il 24, 25 e 31 dicembre e il 1 gennaio tutte le nostre sedi museali sono invece chiuse. https://bit.ly/2S4caaR
    Leggi tutto

  • La mostra 'Tracce. Paesaggio antico in Friuli' nasce da un vero e proprio “scavo” nelle collezioni storiche dei Civici Musei, del Museo Friulano di Storia Naturale di Udine, negli archivi della Fototeca udinese e della Biblioteca Civica “V. Joppi”. Grazie ai fondatori dell’Archeologia in Friuli siamo oggi in grado di descrivere le caratteristiche archeologiche del territorio nell'epoca protostorica e medievale: Al #MuseoAcheologico scoprirete l'antico territorio di Udine che, con il suo colle, vanta di una storia lunga 4000 anni, ma anche quello circostante che, nel corso dei secoli, ha subìto numerose trasformazioni.
    Leggi tutto

  • Fino alle 12.30 e dalle 15 alle 17.30 potete oggi visitare la mostra 'Liberati dalla Guerra' allestita all'ex Chiesa di San Francesco e aperta sabato e domenica (ingresso gratuito). Sul tema segnaliamo inoltre l'incontro/proiezione 'Il 1918 nelle immagini cinematografiche degli eserciti belligeranti' che di terrà mercoledì 19 dicembre alle 17, a cura della società Filologica Friulana. https://bit.ly/2Sba1tW
    Leggi tutto

  • 'ARMANDO PIZZINATO 1910-2004. LA GRAFICA' La Triennale Europea dell'Incisione presenta la variegata produzione artistica di Armando Pizzinato che, nei suoi molteplici lavori, ha utilizzato tutte le tecniche conosciute. A #CasaCavazzini scoprirete come la molteplicità delle tecniche artistiche e incisorie renda tangibile l’intensità e la poetica dei messaggi visivi... Info: https://bit.ly/2P0RYoa
    Leggi tutto

  • Vi aspettiamo in Borgo Grazzano! #SantaLucia Museo Etnografico del Friuli
    Leggi tutto

Neorealismo, Astrazione e oltre.

3 luglio – 20 settembre 2015

L’esposizione curata da Fabio Belloni e Vania Gransinigh si è articolata su un nutrito gruppo di opere appartenenti alle collezioni museali e si è focalizzata sui mutamenti e gli sviluppi avvenuti nella pittura italiana dal secondo dopoguerra alla fine del ‘900 attraverso le opere che, in tempi e modalità differenti, sono entrate a far parte delle raccolte di Casa Cavazzini. In Friuli Giuseppe Zigaina, recentemente scomparso, fu tra coloro che meglio tradussero il verbo neorealista: il suo dipinto Assemblea di braccianti sul Cormor, esposto alla Biennale di Venezia nel1952, è certamente l’opera che costituisce il manifesto di questa poetica, A lui, protagonista indiscusso di quella stagione artistica è stato dedicato tutto il nucleo centrale della rassegna: si tratta di un doveroso omaggio ad una dei nostri artisti più rappresentativi, certamente quello che ha saputo interpretare con maggiore efficacia i mutamenti interventuri nell’arte della seconda metà del ‘900 in ambito italiano.

neorealismo invito

Accanto al Neorealismo, maturavano le esperienze dell’astratto-concreto che, rifacendosi all’arte astratta degli anni Trenta, proseguivano in direzione di una pittura ormai emancipata da ogni riferimento naturalistico e dalla necessita di una qualsiasi forma di rappresentazione. La pittura diveniva cosi una produzione di forme, linee e colori elaborati e combinati dalla personale creatività dell’artista in maniera completamente autonoma dalla realtà naturale. E in questo panorama artistico che si svilupparono lo Spazialismo di Lucio Fontana volto a superare lo spazio bidimensionale del dipinto inteso in senso tradizionale, il Nuclearismo e soprattutto le differenti declinazioni dell'Informale, nella sua componente segnico-gestuale e materica. Le opere di Emilio Scanavino, Emilio Vedova, Giuseppe Santomaso e Afro Basaldella presenti in mostra testimoniano solo alcune delle declinazioni più caratterizzanti del movimento che conquistò anche molti artisti attivi a livello locale. Il percorso si è concluso con una sala interamente dedicata al pittore Nilo Cabai (Udine, 1931) che, generosamente e con notevole spirito civico, ha donato alcune sue opere al museo per arricchirne le collezioni permettendo cosi di documentare all’interno delle raccolte tutto il suo percorso professionale che dalla meta del secolo scorso, arriva fino ai nostri giorni.

Location da vivere

Spazi ricchi di storia, funzionali e versatili. I CIVICI MUSEI DI UDINE sono la location adatta ad accogliere eventi di vario tipo, perfetti per soddisfare ogni tipo di esigenza.

PRENOTA IL TUO SPAZIO