NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand

Last posts

  • Buona domenica dai #CiviciMusei di Udine! Dalla collezione della #GalleriadArteAntica, abbiamo scelto questa “Natura morta con fiori e frutta”, opera di pittore locale del XIX secolo in cui predominano i colori dell’autunno, dell’uva e delle mele. Si tratta di un’opera di autore anonimo che, per la scelta del tema, per la magrezza della pennellata e per la caratteristica rigidità delle forme, viene datata tra il 1860 e il 1870. La tela fa parte del lascito di Gina Dorta del 1992 ed è un piacevole esempio di composizione destinata ai privati: forse ai salotti della classe borghese del tempo.
    Read all

  • Il Museo Archeologico di Udine "in mostra" alle Scuderie del Quirinale! Ebbene sì, anche il nostro #MuseoArcheologico ha contribuito, con il prestito di alcuni reperti, alla realizzazione della mostra “Ovidio. Amori, miti e altre storie” che riunisce oltre 200 opere provenienti da 80 musei diversi, italiani e internazionali. Hanno infatti raggiunto le Scuderie del Quirinale 3 oggetti da toeletta e abbellimento in ambra, rinvenuti ad Aquileia, che nel 1883 Francesco di Toppo donò all'allora Museo Civico: un anello con un busto di donna panneggiato; una pisside raffigurante in rilievo quattro amorini; una spatolina per uso cosmetico. Francesco di Toppo andava particolarmente fiero della sua collezione: si dice avesse l’abitudine di mostrarla a tutti coloro che visitavano la sua casa di via Savorgnana! Oggi, grazie a lui, questa collezione costituisce una parte preziosa del nostro Museo.
    Read all

  • #MuseoEtnografico Monica Peron di AnthropoiXXI ci parla dei laboratori didattici organizzati per la mostra "Un tempo... sui banchi di scuola". Sul tema ricordiamo anche la conferenza gratuita "Gli insegnamenti artistici tra ieri e oggi nella pratica primaria scolastica" che Veronica Civino terrà al Museo Etnografico del Friuli venerdì 19 ottobre alle 16.30. https://bit.ly/2CoUOAC
    Read all

  • #CasaCavazzini Il 19 ottobre Casa Cavazzini ospita la conferenza di Paolo Patres, studioso ed esperto di storia e critica dell’arte moderna: Nell'incontro verrà approfondita la storia e l’identità artistica del Friuli attraverso i due scritti del sanvitese Federico Altan: 'Memorie intorno alla Vita ed all’Opere dell’insigne Pittore Pomponio Amalteo' (1753) e 'Del vario stato della pittura in Friuli, dalla caduta del Romano Impero fino a’ tempi nostri', pubblicato postumo nel 1772. La conferenza inizia alle 17,30 con l'introduzione di Giuseppe Bergamini e Vania Gransinigh http://www.civicimuseiudine.it/it/news/712-conferenza-federico-altan-e-la-cultura-artistica-del-suo-tempo-in-friuli
    Read all

  • #MuseoArcheologico Sono ancora presenti, in Friuli, i resti di un paesaggio antico di quattromila anni, fatto di tumuli funerari e castellieri, riconoscibili nelle piccole alture isolate e nei terreni circondati da argini. Antichissime testimonianze, spesso difficili da percepire perché rimaneggiate e intaccate nel corso del tempo e/o coperte dalla vegetazione. La mostra 'Tracce. Paesaggio antico in Friuli.' ne indaga le evidenze meglio conservate e offre ai visitatori un piccolo viaggio nel Friuli preromano, dove le tracce del passato si integrano con le bellezze naturalistiche del presente. La mostra é stata prorogata e potete visitarla fino al 13 gennaio 2019! http://www.civicimuseiudine.it/it/mostre-eventi/19-il-castello/museo-archeologico/688-tracce-paesaggio-antico-in-friuli
    Read all

Childbirth and Childbearing among the Friulian Peasantry Museums without BordersL'OFFENSIVA DI CARTA (The Paper Offensive)

Luxardo Collection

The Great War: an illustrated journey through time, from the Luxardo Collection to modern-day comics

Castello di Udine, March 31, 2017 - January 7, 2018

Exhibition sponsored by Udine City Council- Civic Museums department- with the support of Presidenza del Consiglio dei Ministri (The Presidency of the Council of Ministers) - Struttura di missione per gli Anniversari di interesse nazionale (Special Unit for Anniversaries of National Interest), the Regional Administration of Friuli Venezia Giulia, and with the cooperation of Fondazione Friuli.

Curated by Giovanna Durì, Luca Giuliani and Anna Villari,
with the collaboration of Sara Codutti and Fernando Orlandi

Throughout the blood soaked, muddy war of 1914 -1918, a parallel war was being waged, a war of words and powerful images. This exhibition documents that war, drawing on the unique heritage of the Luxardo Collection, which owes its name to the doctor from San Daniele del Friuli who, in the immediate aftermath of the war, gathered over 5600 files of magazines and monographs from the period.

Read more: L'OFFENSIVA DI CARTA (The Paper Offensive)

12 novembre 2015 – 18 settembre 2016

The exhibition has been extended until January 15, 2017

An exploration of the archaeological discoveries and the rich cultural heritage of the city of Udine: food, books, furnishings, tableware and the rituals and celebrations of the Friulano nobility during the fifteenth and sixteenth centuries.

Nell'anno dell'esposizione universale milanese, dedicata al tema "Nutrire il pianeta-energia per la vita", il Museo Archeologico dei Civici Musei di Udine, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia del Friuli Venezia Giulia, propone un percorso che, partendo dalle scoperte archeologiche e dal ricco patrimonio culturale della città, illustra cibi, libri, suppellettili e rituali dei nobili friulani tra Quattrocento e Cinquecento. 

Tra le fonti utilizzate nell'ambito dell'esposizione: il ricettario del Platina, pubblicato a Cividale nel 1480 e curiosamente il primo libro a stampa noto in Friuli, e una tra le opere più importanti di Pomponio Amalteo, un olio su tela di grandi dimensioni esposto nella Galleria d’Arte Antica dei Civici Musei in cui viene rappresentata un’ultima Cena all'interno di una sala dall'architettura rinascimentale con aspetti formali che rimandano ai rituali dell’epoca.

Il tema della mostra, l'alimentazione, viene raccontato soprattutto dai reperti archeologici che restituiscono suggestivi spaccati di vita quotidiana. Vasellame da mensa, stoviglie da cucina forniscono significative informazioni sulle consuetudini della tavola e su come l'alimentazione veniva concepita e vissuta nella Udine rinascimentale.

mense banchetti invito

Via di comunicazione e crocevia di popoli nel 6000 a.C.

October 11, 2014-February 22, 2015

The purpose of the exhibition was to showcase the most important finds arising from several decades of archaeological investigations in the eastern Adriatic on the part of Italian, Croatian and Slovenian archaeologists. Conceived within the scope of the annual Riunione Scientifica dell’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria (Scientific Meeting of the Italian Institute of Prehistory and Protohistory), the exhibition was held under the patronage of the President of the Republic. An introductory section displayed finds discovered by the Archaeological Museum of Split following excavations on the most remote island of the Adriatic, Pelagruza, recalled by the writer Paolo Rumiz in his series Racconti Estivi (Summer Tales) published in the Repubblica in the summer of 2014. The discovery of fragments of pottery dating back to 6000 BC on the island provides exemplary proof of nautical navigation during the period, a period so historically remote in time. While relatively small, the Adriatic is nonetheless a particularly perilous sea to navigate, as yachtsman Andrea Stella explained in a film interview accompanying the exhibition. If it is difficult and dangerous today, we can only imagine the challenges it posed back then when it was crossed by dugout canoes equipped with rudimentary stabilizers.

adriatico invito

The exhibition provided the opportunity to marvel at, admire, and compare archaeological artifacts of considerably ancient provenance and yet, despite their age, remarkably modern in both form and decoration. It is in fact during this time that man progresses from hunter-gatherer to farmer and animal breeder and begins to make his first clay vessels. While those produced around 6000 BC are primitive and simply decorated with shells around the rim, those produced but 400 years later are intricately decorated with curvilinear motifs. The exhibition, the first in the Museum’s history to provide complete disability access, also offered guided visits in English, German and Slovenian, provided by the Museum’s education team.

Subcategories

Venues for hire

Rich in history, versatile, and fully functional, the CIVICI MUSEI in UDINE are the ideal place to hold special events such as conferences, meetings, and previews.

BOOK YOUR SPACE