NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand

Last posts

  • L’ACQUA. SEGUIAMO IL SUO PERCORSO. Un itinerario per grandi e piccoli focalizzato sulle ampie valenze che ruotano intorno all’acqua. Acqua come risorsa; acqua fonte di sostentamento, acqua bene per l’uomo e le sue attività. Ma acqua anche nei suoi significati sacri e simbolici. L’appuntamento è per mercoledì 28 agosto alle ore 15 al Museo Etnografico del Friuli (ingresso libero).
    Read all

  • BUON FERRAGOSTO A TUTTI! Ferragosto era un’antica festa della Roma imperiale. Fu infatti istituita dall'imperatore Augusto nel 18 a.C. e traeva origine dalla tradizione dei Consualia, feste che celebravano la fine dei lavori agricoli, dedicate a Conso, dio della terra e della fertilità. Ma il 15 agosto si celebra anche l’Assunzione di Maria, una delle più antiche feste mariane. Questa Assunta, olio su Tela di Nicola Grassi (1862 – 1748) è esposta alla Galleria d’Arte Antica di Udine. L’opera era conservata nella Chiesa Maria Maddalena dei Filippini, demolita nei primi anni del Novecento.
    Read all

  • Il Museo Etnografico del Friuli conserva una importante raccolta di sculture lignee di circa 70 pezzi. Oggi potete ammirare alcune di queste opere ristrutturate nella sala ad esse dedicata.
    Read all

  • Ti trovi in città? Vieni a scoprire le nostre collezioni e a visitare le nostre mostre. Siamo aperti anche a Ferragosto! ;-) #MuseoArcheologico #GalleriaArteAntica #MuseodelRisorgimento #CasaCavazzini #MuseoEtnograficodelFriuli
    Read all

  • In questo "Giorno felice, la Prima Comunione" Joaquin Sorolla y Bastida si concentra sull’incontro tra la bambina in abito da prima comunione e i parenti che la attorniano. Un'opera del 1892 che rappresenta la fase iniziale del percorso artistico del pittore. Presentata nello stesso anno all’Esposizione Internazionale delle Belle Arti di Madrid, oggi arricchisce la collezione di Casa Cavazzini.
    Read all

Images of Reality: Realist Painting between the Nineteenth and Twentieth Centuries

November 3, 2016 - April 2, 2017

From the beginning of November, a newly arranged collection showcasing the Museum's Realist paintings will be on show in the Gallery's ground floor rooms. This new exhibition will trace the course of the development of Realism both locally and nationally over the nineteenth and twentieth centuries. Over the course of the nineteenth century, in response to the challenges posed by the ever more rigorous comparisons made between painting and the photographic image, artists began to turn their attention to reality, in all its manifestations, in search of new fonts of inspiration. The most favoured subjects became landscapes, scenes from daily life, and portraits; it was in these areas  that new modes of direct representation of reality developed in an effort to make the image ever more immediate and 'instantaneous'. Leading this process of artistic renewal was En Plein Air painting, while other techniques for representing reality developed in the wake of scientific discoveries made during the late nineteenth century. Divisionism and symbolism made their own contribution to this new trajectory, carrying the principles of realism far beyond the threshold of the twentieth century.

 

Millo Bortoluzzi Monte Cerva 1896 olio su tela Light

Venues for hire

Rich in history, versatile, and fully functional, the CIVICI MUSEI in UDINE are the ideal place to hold special events such as conferences, meetings, and previews.

BOOK YOUR SPACE